INTRO | Rassegna Stampa | Gallerie | PEC | FAQ | Moduli e Servizi | Contatti | Email | Area Riservata 
FONDAZIONE iMe ISTITUTO MEDITERRANEO DI EMATOLOGIA




Intervista a cura di Luca Attanasio'Un ematologo a servizio del mondo', intervista a Javid Gaziev, Responsabile Clinico, Fondazione IME.

Internazionale come l'IME,"Proprio come l'IME, rappresento il risultato dell'unione di vari contesti e culture e quindi aperto al mondo. Sono nato in Azerbaijan da madre russa e padre originario del Dagestan. Qui ci sono arrivato nel 1991 da Mosca, dove lavoravo presso l'Istituto Nazionale di Ematologia, per uno stage sui trapianti, grazie a una borsa di studio. Poi, dopo l'incontro col Professor Lucarelli a Pesaro, ho deciso che l'Italia e il lavoro di ematologo, sarebbero stati la mia nuova e definitiva condizione. Qui sono cresciuti i miei figli e qui ho realizzato il mio sogno.

L'eccellenza nei trapianti
Nel corso del G8 del 2001 fu richiesto all'Italia di inaugurare una scuola internazionale per trapianti. Con il Professor Lucarelli lavoravamo a Pesaro ... Continua...
'L'IME ha umanizzato il mio lavoro', intervista a Marco Andreani, biologo, direttore del laboratorio di immunogenetica, Fondazione IME.

Ricercare la compatibilità paziente/donatore "L'immunogenetica è un ponte che collega l'immunologia e la genetica. Il nostro laboratorio ha come primo compito quello di identificare la compatibilità tra donatori e pazienti che presentano patologie ematologiche tra cui, in particolare, emoglobinopatie quali la talassemia o l'anemia falciforme. Riceviamo 2000/2500 campioni l'anno ed eseguiamo 15mila test.
È nel laboratorio che si definisce la compatibilità HLA(Human Leucocyte Antigen): il donatore viene ricercato in prima istanza all'interno della famiglia (25% probabilità), in seconda battuta, qualora non si riscontrino compatibilità familiari, ci si rivolge a banche dati nel mondo cui afferiscono individui che danno la disponibilità a donare cellule staminali. Continua...

La Fondazione iMe

Nata su iniziativa del Ministero della Salute, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dell'Economia e della Regione Lazio, la Fondazione IME opera per realizzare una rete sanitaria internazionale a favore di Paesi dove le malattie ematologiche rappresentano un diffuso problema sanitario e sociale, portando avanti un progetto internazionale di cura, formazione, ricerca e trasferimento di know-how nel campo delle malattie ematologiche e della talassemia in particolare.

Per i contenuti e il modello proposto, il Progetto Internazionale IME si presenta quindi non soltanto come un'iniziativa di cooperazione allo sviluppo in ambito solidaristico e sanitario, ma come importante strumento di politica estera del “Sistema Italia”, proponendo un primato tutto italiano, come motore per la crescita e la qualificazione di strutture sanitarie straniere , in paesi gravemente afflitti da malattie ematologiche emergenti, anemia falciforme e talassemia.

Il Consiglio di Indirizzo della Fondazione IME in data 20 gennaio 2016 ha deliberato, ai sensi dell’art.12 dello Statuto, la messa in liquidazione dell’Ente.
A seguito di tale delibera, in conformità all’art. 20 dello Statuto medesimo, il Ministero della Salute ha nominato - con Decreto Ministeriale del 26 gennaio 2016, registrato dall’Organo di Controllo in data 1 febbraio 2016 - il Dott. Nando Minnella quale Commissario liquidatore della Fondazione IME, al fine di curare tutte le procedure necessarie e conseguenti allo scioglimento, compresa la devoluzione del patrimonio.
IGIENE DELLE MANIMOBILITA SANITARIA
INTERNAZIONALE
ASSISTENZA SANITARIA
TRANSFRONTALIERA
PRECAUZIONI TRATTAMENTO
PAZIENTI CON SOSPETTA EBOLA


Iscriviti alla nostra newsletterCliccando sul tasto ISCRIVITI, autorizzi la Fondazione I.M.E. - Istituto Mediterraneo di Ematologia al trattamento dei tuoi dati personali e all'invio di materiale pubblicitario e/o informativo all'indirizzo di posta indicato, dichiarando di esserne il titolare.
Ti informiamo che i tuoi dati saranno trattati secondo il decreto legislativo 196 del 30 giugno 2003 e successive modifiche. Il responsabile del trattamento è Fondazione I.M.E. In qualsiasi momento potrai richiedere la cancellazione del tuo indirizzo dalla newsletter, previa comunicazione email all'indirizzo email: p.boriani@fondazioneime.org.
Inserisci la tua email e ti aggiorneremo sui nostri eventi.
  
Sede Legale: C.so Vittorio Emanuele II, 142 - 00186 - Roma
Tel. + 39 06 42049170 | Fax. + 39 06 42049179 | Email: ime@fondazioneime.org
Presidio Ospedaliero Policlinico Tor Vergata: Viale Oxford, 81 - 00133 -
Tel. + 39 06 20661300 | Fax. + 39 06 20661302